Serena Autieri, la lotta contro la terribile malattia: non è sola a sostenere il percorso di cure

Serena Autieri e la lotta contro la terribile malattia, l’attrice lancia un messaggio forte e chiaro e non è di certo la sola.

Serena Autieri nuovamente sotto i riflettori, anche se questa volta non è a causa né del suo immenso talento come attrice, né per la sua abbagliante bellezza. Amatissima dal pubblico e celebrata per la sua lunga carriera (iniziata come cantante e poi proseguita come attrice) l’attrice napoletana scende in campo per un’altra battaglia.

serena autieri lotta contro la malattia
Serena Autieri sostiene la lotta contro la malattia (Rollercoasterrevolution.eu)

Arrivata a 47 anni, con alle spalle un curriculum di tutto rispetto e tantissimi premi vinti, l’Autieri ha ancora voglia di mettersi in gioco e stupire tutti quanti, mentre alla soglia dei cinquant’anni non manca di sfoggiare (in tv come sui social) un fascino ed una bellezza da far invidia a tutti quanti.

Tra cinema e tv, gli impegni non mancano di certo all’Autieri, che trova comunque sempre il tempo di dedicarsi ad altri progetti, non necessariamente immediatamente collegati al mondo dello spettacolo. Dimostrando ancora una volta grande cuore, l’attrice si fa portavoce della terribile lotta contro la malattia, come già fatto in passato.

Serena Autieri volto del nuovo spot di sensibilizzazione

Data la sua popolarità e l’affetto e la stima che il pubblico nutre nei suoi confronti, non è strano che Serena Autieri sia stata scelta per una nuova campagna di sensibilizzazione riguardante il tumore ovarico da parte dell’associazione Loto, come già successo in passato.

serena autieri spot sensibilizzazione
Lo spot di Loto con protagonista Serena Autieri (credits: screenshot YouTube @lotoodv3245) (Rollercoasterrevolution.eu)

“In occasione della Giornata Mondiale sui Tumori Ginecologici ritorna la nostra campagna di sensibilizzazione sul Tumore Ovarico con uno spot che vede protagonista la bellissima e talentuosissima Serena Autieri. Da oggi sulle reti Mediaset. Grazie di cuore  Serena Autieri, al gruppo Mediaset e a Simona e Marco Manfredi per il sostegno e la vicinanza” il comunicato pubblicato dall’associazione (che dal 2013 si impegna ad informare e andare consapevolezza sull’argomento) sul proprio sito ufficiale.

Come si legge sul sito dell’AIRC, “Il cancro dell’ovaio è dovuto alla proliferazione incontrollata delle cellule dell’organo, il più delle volte le cellule epiteliali (ovvero non quelle che producono gli ovuli). Anche le cellule germinali e quelle stromali, gli altri due tipi cellulari presenti nell’ovaio, possono però essere all’origine di un tumore”. Anche in questo caso è dunque fondamentale la prevenzione, e uno spot come quello realizzato dall’associazione Loto insieme a Serena Autieri non può che aiutare.

Impostazioni privacy