Prima di tuffarti fai attenzione a questo dettaglio: se lo noti meglio cambiare zona, rischi molto

Attento quando stai per farti il bagno: prima di immergerti in acqua devi controllare molto bene che non ci sia questo segnale.

Nonostante un’ondata di freddo fuori stagione, le belle giornate sono tornate ad essere la normalità e con esse si sono alzate anche le temperature. Clima che sta spingendo sempre più persone ad anticipare la stagione dei bagni al mare, in piscina o al lago. Tra le cose in assoluto più belle che ci si può concedere a ridosso dell’estate.

Fai attenzione prima di farti il bagno
Attenzione quando ti tutti, controlla questo dettaglio (Rollercoasterrevolution.eu)

Se anche voi state per fare i bagagli e amate concedervi una gita nel tempo libero per andare nella vostra location balneare preferita, dovreste stare molto attenti se volete evitare che qualche spiacevole sorpresa rovini il vostro relax da soli o in compagnia dei vostri cari. Sempre più persone hanno infatti deciso di controllare alcuni dettagli prima di immergersi.

Farlo può fare una grande differenza in questo periodo dove le segnalazioni sono aumentate a dismisura. Per questo è bene tenere a mente certi consigli prima di rischiare di fare i conti con alcune spiacevoli conseguenze. Basta un semplice accorgimento e la tua vacanza sarà salva.

Allarme balneare, gli avvistamenti sono aumentati: fai questo prima di farti il bagno

Se avete generalmente paura dei ragni e pensate di essere al sicuro dentro l’acqua, dovete sapere che vi sbagliate di grosso. Da qualche tempo a questa parte stanno infatti aumentando le segnalazioni di quelli che sono comunemente noti come ragni palombari o, se preferite il termine tecnico, gyroneta aquatica. Se sui fondali notate la presenza di una sorta di ragnatela subacquea, è lecito credere che sia quella la tana dove si nasconde questa specie.

Allarme ragni palombari
Italia in allerta, attenzione ai ragni palombari (Rollercoasterrevolution.eu)

Pertanto, in caso di simili avvistamenti fate attenzioni perché si tratta di una specie non eccessivamente nociva per l’uomo ma che può rivelarsi assolutamente dannosa per alcuni soggetti a rischio. Essere morsi dal ragno palombaro non è piacevole per nessuno ma può esserlo ancora meno in caso si soffra di particolari allergie. Il consiglio è quindi quello di lasciarlo stare dove si trova.

I ragni palombari vivono all’interno delle acque dolci e possono proliferare ovunque, per la loro sopravvivenza sono pronti anche a mangiarsi l’un l’altro, e non è raro trovarli nelle mete turistiche più gettonate. Specialmente nel Sud dell’Europa e in tutta Italia. Tuttavia, ora che sapete come comportarvi avete un’arma in più per difendervi da questi a volte spiacevoli compagni di nuotate.

Impostazioni privacy