Budget ridotto per visitare Roma: niente paura, ecco come cavarsela con pochi euro

Roma, la città eterna, è un museo a cielo aperto che affascina milioni di turisti ogni anno con la sua storia millenaria, le sue opere d’arte e i suoi monumenti. Tuttavia, visitare una delle capitali più famose al mondo può sembrare costoso a prima vista.

Fortunatamente, esistono diversi modi per godersi questa meravigliosa città senza svuotare il portafoglio.

Roma a budget ridotto
Visitare Roma, budget ridotto? La soluzione (RollerCoasterRevolution.eu)

Ecco sei consigli pratici per scoprire Roma risparmiando.

Consigli per cavarsela a Roma con pochi euro

Visitare Roma seguendo questi consigli permette non solo un significativo risparmio economico ma anche un’esplorazione più autentica e immersiva nella vita quotidiana della città eterna rendendola un’avventura indimenticabile piena de scoperte sorprendenti a ogni angolo strada senza dover necessariamente rinunciare alla qualità dell’esperienza vissuta.

Roma e visite a basso budget
Come cavarsela con poco a Roma (RollerCoasterRevolution.eu)

Scegliere l’alloggio giusto, Istituti religiosi: Una delle spese maggiori quando si viaggia è sicuramente quella dell’alloggio. A Roma, una soluzione poco conosciuta ma estremamente economica è quella di soggiornare negli istituti religiosi. Queste strutture offrono camere semplici ma confortevoli a prezzi decisamente inferiori rispetto agli hotel tradizionali o agli appartamenti in affitto breve. La maggior parte si trova in posizioni centralissime, permettendo così di raggiungere facilmente i principali luoghi di interesse.

Esplorare il centro storico a piede o con abbonamenti ai mezzi pubblici: Il centro storico di Roma è vasto e ricco di monumenti e siti d’interesse che raccontano secoli di storia. La buona notizia è che molte delle attrazioni principali sono concentrate in quest’area e possono essere facilmente esplorate a piede senza spendere nulla per i trasporti. Per chi preferisce non camminare troppo o desidera esplorare zone più distanti del centro, l’opzione degli abbonamenti ai mezzi pubblici diventa conveniente: 7€ per 24 ore, 12,50€ per 48 ore o 18€ per 72 ore sono tariffe accessibili che permettono viaggi illimitati all’interno della rete cittadina.

Assaporare lo street food romano: Un altro aspetto fondamentale dell’esperienza romana è sicuramente il cibo. Per immergersi nella cultura culinaria locale senza spendere una fortuna nei ristoranti turistici, lo street food rappresenta un’eccellente alternativa economica e autentica. Tra supplì (crocchette di riso farcite), saltimbocca (fettine di vitello con prosciutto crudo e salvia), pizza al taglio e trapizzino (un triangolo di pane ripieno), le opzioni sono numerose e tutte deliziose.

Bere acqua dalle fontanelle storiche, i “Nasoni”: Roma è disseminata da piccole fontanelle pubbliche chiamate “Nasoni”, riconoscibili dalla loro forma particolare simile a grandi nasi da cui sgorga acqua potabile fresca e pulita gratuitamente tutto l’anno. Portando con sé una borraccia durante le passeggiate in città si può quindi evitare completamente la spesa dell’acqua in bottiglia.

Ingresso gratuito nei musei: Per gli amanti dell’arte e della storia che vogliono approfittarne senza gravare sul budget viaggio ci sono ottime notizie: moltissimi musei offrono giorni a ingresso gratuito durante il mese. La prima domenica del mese moltissimi musei statali aprono le porte gratuitamente ai visitatori; tra questi anche alcuni dei più famosi come i Fori Imperiali.

Inoltre l’ultima domenica del mese anche i Musei Vaticani possono essere visitati gratuitamente. Oltre alle giornate gratuite fissate ci sono poi numerosissimi musei minori sempre gratuiti dove scoprire tesori nascosti della città.

Opere d’arte gratuite nelle chiese: Infine non bisogna dimenticare che molte delle opere d’arte più belle e importanti della capitale possono essere ammirate gratuitamente semplicemente entrando nelle chiese. Tra queste troviamo capolavori come quelli conservati nella Chiesa San Luigi dei Francesi dove si possono ammirare tre tele del Caravaggio dedicate alla vita di San Matteo oppure gli affreschi realizzati da Raffaello nella Basilica Santa Maria della Pace.

Impostazioni privacy