Alla scoperta dei ristorantri di Disneyland Paris

Alla scoperta dei ristorantri di Disneyland Paris

A soli 40 minuti di metro RER da Parigi, il Parco offre un’esperienza capace di trasportare i più grandi nei loro sogni di bambini e di far vivere ai più piccoli momenti indimenticabili. L’emozione di gustare un piatto di spaghetti alla Pizzeria Bella Notte proprio come Lilli e il Vagabondo, di pranzare da vero space ranger al Buzz Lightyear’s Pizza Planet o di cenare gomito a gomito con Minni, Topolino e i loro amici al Café Mickey, sono solo alcuni degli esempi dell’impegno di Disneyland Paris nel costruire un ambiente immersivo in ogni suo aspetto e unico nel suo genere.

I 55 ristoranti disseminati tra il Parco Disneyland, il Walt Disney Studios e il Disney Village vanno infatti ben oltre il semplice pasto: grazie agli allestimenti, agli spazi e alle atmosfere curate in ogni dettaglio, i visitatori possono prendersi una pausa saporita senza rinunciare allo spirito da favola che si respira in ogni angolo, lasciandosi trasportare nei profumi dei film più famosi e dalla compagnia dai Personaggi più amati di sempre.

Ed è proprio questa la caratteristica di tre dei ristoranti più iconici di Disneyland Paris:

  • Walt’s, An American Restaurant – offre un angolo di pace e raffinatezza nella sempre vivace Main Street U.S.A., in stile Vittoriano è una vera galleria d’arte dedicata a Walt Disney, alla sua famiglia e ai suoi successi. Il ristorante si compone di varie sale ispirate alle diverse parti di Disneyland Paris: la Sala Adventureland, in cui si può respirare un profumo tutto orientale; la Sala Discoveryland, decorata nello stile dell’Art Nouveau francese e ispirata ai sogni visionari di personaggi come Jules Verne; la Sala Fantasyland, in cui lo stile gotico celebra la magia dell’omonima area del Parco; le Sale Frontierland, dove il tema dell’avventuroso far west americano rivive in due diversi spazi che celebrano i cowboys, gli indiani e il Grand Canyon; la Sala Disneyland Hotel, in cui ammirare le fotografie e i dipinti dedicati al Disneyland Hotel e agli altri hotel del Parco.
  • Blue Lagoon Restaurant – circondato da palme e da una spiaggia di sabbia bianca, è una location dal sapore unico dove gustare piatti esotici al chiaro di una luna caraibica. Lo spazio è diviso in piccole capanne dalle quali gli ospiti possono godersi una pausa rigenerante e guardare le barche dell’attrazione Pirati dei Caraibi in partenza per emozionanti avventure. Il ristorante su tre livelli offre una vista rilassante sulla laguna, per vivere le suggestioni dell’atmosfera caraibica in un eden nel mezzo dell’area Adventureland del Parco Disneyland.
  • Auberge de Cendrillon – il sogno che diventa realtà, è il ristorante più prestigioso dell’area Fantasyland del Parco Disneyland, capace di trasportare gli ospiti nel meraviglioso e incantato mondo di Cenerentola. Dall’esterno, l’Auberge de Cendrillon ricalca l’architettura del castello di Cenerentola del film Disney, all’interno invece ogni sala del ristorante riproduce un momento particolare della storia: Cenerentola sognante nella sua stanza, le faccende domestiche agli ordini della Matrigna, il ballo con il Principe Azzurro e il matrimonio da favola. I piccoli chioschi ai quali siedono gli ospiti nelle tre diverse sale rievocano lo stile delle corti medievali con ornamenti e decorazioni che rendono l’atmosfera ancora più romantica. A dominare gli spazi non poteva mancare la famosa zucca-carrozza, visibile da ogni sala del ristorante.
  • Bistrot Chez Remy – è l’ultimo, e il più grande, dei ristoranti di Disneyland Paris, approdato a Luglio 2014 al Parco Walt Disney Studios. Il Bistrot è la fedele riproduzione del locale aperto dal piccolo Chef Remy alla fine del film DisneyPixar Ratatouille, dove i tavoli sono degli enormi tappi di barattoli della marmellata, mentre i tappi di champagne diventano sedie. Il menù rende omaggio alla tradizione gastronomica francese, ratatouille compresa. Il ristorante si trova nella Place de Remy, un’area, anch’essa nuova, che è un vero e proprio tributo alla Ville Lumière e alla Parigi del film, ispirata a zone iconiche della città come Place Dauphine e Boulevard Haussmann. Nel ricostruire l’area, gli Imagineers Disney, gli Ingegneri dell’Immaginazione, hanno preservato completamente la vitalità parigina rappresentata nel film.