Leolandia, l'iniziativa Puliamo il MiniMondo con Legambiente

Leolandia, l'iniziativa Puliamo il MiniMondo con Legambiente

Sono tantissimi i piccoli volontari che oggi si sono messi all’opera tra impegno e creatività partecipando a Puliamo il MiniMondo, la 7°edizione dell’evento dedicato al riciclo e all’ecosostenibilità organizzato da Leolandia in collaborazione con Legambiente e con il patrocinio di Regione Lombardia e della Commissione europea.

La più grande simulazione della celebre iniziativa ambientale Puliamo il Mondo ha preso vita nel parco tematico più amato d’Italia e ha visto navigare migliaia di barchette di carta riciclata con i messaggi ecosostenibili scritti dai bambini.

 

Dalle coste delle città italiane della Minitalia sono salpate le piccole imbarcazioni green e hanno preso il largo per tutto il mare della penisola. Un atto simbolico in cui i piccoli tra i 6 e i 10 anni - grazie al laboratorio creativo OrigAMI, realizzato in collaborazione con Arjowiggins Graphic - hanno trasformato i fogli di carta riciclata in veicoli per i loro pensieri rivolti all’ambiente.

 

I piccoli partecipanti provenienti dalle scuole del territorio e da un gruppo di ospiti del parco si sono muniti anche di guanti e sacchetti e hanno ripulito le piazze italiane della storica Minitalia, che per l’occasione erano state cosparse di rifiuti di diverse tipologie, e hanno imparato come differenziarli per farne nuovi beni utili alla vita di tutti i giorni.

 

Tra le tante attività educative e divertenti anche Mettici la faccia, in collaborazione con Ricrea, il consorzio per il riciclo degli imballaggi in acciaio, grazie a cui semplici barattoli hanno preso vita per diventare buffe facce con rigogliose piante al posto dei capelli. E ancora con Giochi di equilibrio - organizzato in collaborazione con Novamont - dalle stoviglie biodegradabili in Mater-Bi, già da anni adottate in tutti i punti food del parco, hanno preso forma flipper da tavolo, maracas e piatti decorativi.

 

Anche quest’anno l’iniziativa si è chiusa con grande soddisfazione degli organizzatori e va ad aggiungersi al percorso di sensibilizzazione nei confronti dell’ambiente che Leolandia porta avanti da 7 anni e che lo ha reso un’eccellenza green. Un impegno quotidiano quello del parco, che si fa portavoce di uno stile di vita sostenibile attraverso iniziative concrete quali l’impiego di carta riciclata per la stampa di tutto il materiale informativo e shopper, l’introduzione di 21 compattatori di bottigliette PET, l’utilizzo di gomma riciclata proveniente da pneumatici fuori uso per i tappeti anti trauma delle aree gioco, oltre all’uso di stoviglie in materiale biodegradabile e compostabile in tutti i punti ristoro e l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili.

Da aprile 2017, inoltre, il parco ha avviato un processo per diventare produttore di energia pulita e in autunno inaugurerà l’impianto fotovoltaico con 1842 moduli fotovoltaici da 270 W distribuiti nell’area di sosta adibita alle automobili di 3mila mq per una potenza totale di 497,34 KWp. Lo scopo è quello di fornire parte dell’alimentazione elettrica agli intrattenimenti del parco e sensibilizzare le famiglie sul tema, per compiere un altro passo fondamentale verso l’impatto quasi zero.

Fonte: https://www.leolandia.it