Ad Acquaworld l’estate non finisce mai

Ad Acquaworld l’estate non finisce mai
Acquaworld

Per chi fa fatica ad arrendersi al cambio di temperatura e odia freddo e nebbia, c’è solo un modo per superare il “trauma” stagionale: tuffarsi nelle acque di Acquaworld e rivivere le calde atmosfere estive.

Acquaworld, l’unico parco divertimenti e benessere al coperto d’Italia, aiuta a “spezzare” l’inverno, facendo vivere l’acqua in tutte le sue forme.

Immergersi nelle 12 vasche interne ed esterne e provare l’ebbrezza di scendere a tutta velocità dagli 11 scivoli, sono solo alcune delle sensazionali attrazioni del parco, luogo ideale per festeggiare un compleanno o una ricorrenza.

Ad Acquaworld è sempre estate: tutte le piscine, anche quelle che dall’interno si spingono all’area esterna, offrono acqua riscaldata a 33 gradi, mentre la temperatura dell’aria all’interno della location non è mai inferiore a 30 gradi.

Acquaworld è davvero un “Paradiso” di divertimento e relax per tutta la famiglia.

Per i genitori che desiderano dedicarsi un momento tutto per loro, nel weekend è a disposizione il Baby Club; i bambini, sotto lo sguardo attento di un’educatrice, saranno impegnati in giochi e attrazioni.

Tutti i sabati e le domeniche, un cast di animatori coinvolgerà con balli, quiz e spettacoli per grandi e piccini.

Inoltre, in aggiunta agli spogliatoi femminili e maschili, il parco ha inaugurato lo spogliatoio famiglie, per dare la possibilità ai nuclei familiari di cambiarsi e condividere uno spazio comune.

Il parco accoglie i visitatori in totale sicurezza e nel rispetto di tutte le regole anti Covid: riduzione del numero degli ingressi giornalieri, misurazione della temperatura all’ingresso, punti di sanificazione e igienizzazione frequente di tutte le aree sono solo alcune delle tantissime misure introdotte per garantire a tutti la più assoluta sicurezza. Inoltre, in conformità con il Decreto Legge n° 105 del 23/07/2021, per accedere al parco è necessario il Green Pass o un certificato di esenzione.

https://acquaworld.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *