Non pagare la multa auto: col cavillo dell'”Autovelox irregolare” sei tranquillo

Con l’autovelox irregolare è possibile non pagare la multa auto ricevuta a casa, basta infatti un semplice cavillo.

Affinché una multa auto sia effettivamente valida deve rispettare una serie di regole, molti non lo sanno ma basta un minimo errore per poter determinare l’invalidità della stessa e quindi la facoltà da parte del cittadino di non pagare assolutamente niente.

Autovelox multe
Autovelox, non paghi le multe grazie a questo cavillo – Rollercoasterrevolution.eu

Questo vale per l’autovelox ma anche in generale per quanti ricevono una multa anche effettuata dal personale direttamente su strada. C’è bisogno di precisione e laddove manchi anche un solo dato, sia riportato in maniera erronea o incompleta o ci sia un errore sulla targa, sul posto preciso, sulla vettura o la persona, allora risulterà invalida e sarà oggettivamente non pagabile.

Cavillo dell’autovelox per non pagare la multa auto

Per quanto riguarda le multe che sono state determinate dall’autovelox, quindi da un sistema elettronico di controllo della velocità, è possibile comprendere quali sono i dati da valutare attentamente per determinare l’invalidità della multa che arriva a casa.

autovelox irregolare multa auto cavillo
Autovelox irregolare per la multa auto (rollercoasterrevolution.eu)

Ci sono soprattutto due opzioni da considerare che valgono nel caso specifico dell’autovelox, quindi oltre la condizione generale che porta all’invalidità della multa quindi dati errati, omissioni, dettagli riportati parzialmente bisogna considerare questi due punti critici. L’autovelox, come stabilito dalla Cassazione, deve rispettare i nuovi termini di distanza effettiva dalla segnalazione, quindi essere ben visibile e comprensibile all’automobilista. Ci sono però alcuni dati propri dello strumento che possono essere visualizzati quando arriva a casa una multa e riguardano non solo la sua approvazione quindi l’effettiva validità ma anche l’omologazione e la taratura dello strumento.

L’autovelox affinché sia valido e funzionante deve essere approvato dal Ministero e quindi omologato, questa seconda opzione è molto importante perché di fatto determina la sua funzionalità nel tempo. Il processo assicura infatti che il sistema sia funzionante e valido per quello scopo, che sia preciso. Per questo motivo la taratura va fatta periodicamente. Mentre l’omologazione e l’approvazione sono dei prerequisiti questa è successiva. Ci sono autovelox che sono approvati ma non omologati, quelli che non sono stati revisionati negli ultimi anni, dispositivi non conformi.

Per avere informazioni chiare bisogna leggere la pagina principale della multa quindi quella dove viene spiegato tutto. Nei casi ci siano problematiche in questo senso allora si può presentare istanza, sia mediante Giudice di Pace che con il Prefetto per richiedere l’annullamento della multa stessa. In questo modo si chiede formalmente all’Ente di annullare la multa perché invalida (la procedura è gratuita presso il Prefetto e non richiede alcun intermediario).

Impostazioni privacy