Vacanze più lunghe con poche ferie: ecco le date da sfruttare nel 2024 per un viaggio di metà anno

Quest’anno è possibile fare vacanze davvero lunghe senza la necessità di prendere troppi giorni di ferie dal lavoro, ecco quando e come farlo.

La primavera è ormai arrivata, per questo non può che portare con sé la voglia di vacanze, resa ancora più forte dalle giornate che diventeranno via via più lunghe e dalle temperature che sono destinate ad alzarsi (al Sud c’è chi è già andato al mare).

vacanze con pochi giorni di ferie
La primavera porta con sé la voglia di vacanze (rollercoasterrevolution.eu)

In casi simili non è mai troppo presto per organizzarsi, anzi chi ama viaggiare sa bene come muoversi in anticipo possa essere l’ideale anche per scegliere la meta che si preferisce e approfittare di sconti che possono essere allettanti.

Non a caso ci sono hotel che approfittano già dei primi mesi dell’anno per inviare comunicazioni ai vecchi clienti, invitandoli a prenotare con tempestività già per l’estate a prezzi che è difficile ritrovare nella concorrenza. Il 2024 ha inoltre il vantaggio di poter consentire di assentarsi dal lavoro senza perdere un numero eccessivo di ferie.

Poche ferie e vacanze lunghe: ecco come fare

Riuscire ad assentarsi dal lavoro per diversi giorni non è così semplice per tutti, specialmente se si lavora in un’azienda che non chiude praticamente mai, per questo diventa indispensabile riuscire ad accordarsi con i colleghi. In casi simili i servizi devono essere necessariamente garantiti, per questo non è detto che un capo conceda in maniera del tutto favorevole le ferie.

In questo 2024, però, diventa possibile agire senza dover consumare troppo del proprio residuo ed evitare così scontri con i propri responsabili. Ci sono infatti diversi “ponti” che è possibile sfruttare un po’ in tutto l’anno, è bene prenderne nota per potersi organizzare.

vacanze con pochi giorni di ferie
Tanti, appena ne hanno la possibilità non vedono l’ora di partire (rollercoasterrevolution.eu)

Il prossimo appuntamento è davvero dietro l’angolo. Il 25 aprile, Festa della Liberazione, cade infatti di giovedì, per questo è possibile chiedere un permesso per il 26 e programmare il rientro per la settimana successiva (anche molte scuole sono chiuse). Non solo, il 1° maggio, Festa dei Lavoratori, è di mercoledì, aggiungendo anche 29 e 30 aprile sarà possibile rientrare addirittura di giovedì. A questo punto è possibile anche esagerare per chi ha maggiore disponibilità e inserire anche il 2 e il 3 maggio, così da ripresentarsi addirittura il 6 maggio.

È invece inevitabile mettersi il cuore in pace in occasione del 2 giugno, Festa della Repubblica, che sarà di domenica.

Estate e fine anno: altre occasioni in arrivo

Quando si parla di vacanze è è inevitabile pensare all’estate, specialmente se non si è avuta la possibilità di prendersi un periodo di riposo qualche mese prima. Ormai da tempo c’è chi non pensa che si possa partire esclusivamente in agosto, ma c’è chi è comunque costretto a farlo in quel periodo per esigenze familiari. Chi sceglierà l’ottavo mese dell’anno deve sapere che il 15 agosto, ovvero Ferragosto, cade di giovedì, per questo è possibile inserire venerdì 16 nel piano ferie e tornare il 19 in azienda.

vacanze con pochi giorni di ferie
A fine anno tanti adorano sciare (rollercoasterrevolution.eu)

Veniamo poi alla parte finale del 2024. Ognissanti, che si tiene il 1° novembre, sarà di giovedì, anche in questo caso sarà possibile aggiungere il 2 novembre e riprendere con il lavoro il 5 (le scuole faranno certamente il “ponte”. Niente pit stop per l’Immacolata (8 dicembre), che sarà di domenica).

Non si può poi non citare la fase delle festività natalizie e quelle che porteranno all’inizio del 2025. Natale, 25 dicembre, è di mercoledì, seguito da Santo Stefano (26 dicembre) che è di giovedì. Il 31 Dicembre, notte di San Silvestro, cade invece di martedì, insieme a Mercoledì 1° gennaio 2025. Anche in questo caso chi lo vorrà potrà inserire il 2 e il 3 gennaio e rientrare martedì 7, dopo l’Epifania. Ovviamente queste soluzioni valgono soprattutto per chi lavora dal lunedì al venerdì, ma possono essere prese in considerazione anche dagli altri.

Impostazioni privacy